SOTTOMARINA

Pubblicato il

Sottomarina

Nel XIX secolo la città di Sottomarina si presentava come una sottile striscia di terra fatta di spiaggia, murazzi ed orti. Grazie alla deviazione dei fiumi Brenta, Adige e Bacchiglione e alla costruzione negli anni trenta della diga, gli apporti detritici allargarono il litorale, permettendo lo sviluppo di un’ampia spiaggia di oltre 5 km, che in alcuni punti arriva anche a 300 m di profondità.

I murazzi che la proteggevano dal mare, ora sono antiche mura nel centro storico e alle calli strette di “Marina Vecia” si sono aggiunti ampi viali ed il bellissimo lungomare.

Gli ortolani, oltre a dedicarsi ai prodotti tipici, come ad esempio il radicchio di Chioggia IGP o la zucca marina, hanno investito nel turismo, che ha conosciuto negli anni Settanta il suo boom. Oggi la città si è arricchita di alberghi, campeggi, stabilimenti balneari, piscine, parchi giochi, ristoranti e bar.

Dal 2014 al 2017, Sottomarina ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della BANDIERA BLU e nel 2016 e 2017, inoltre, la BANDIERA VERDE (“Spiaggia a misura di bambino e famiglie”).

Da non perdere: la spiaggia, la diga, il Forte San Felice, i Murazzi, “Marina Vecia”, la Chiesa di San Martino, la Laguna del Lusenzo.